lunedì 29 ottobre 2012

La "mia" torta di mele....



Buona sera. Un po' al freddo, dato che qui sembra che l'impianto di riscaldamento abbia deciso di scioperare, in linea con il trend del momento.....e dato che siamo piombati all'improvviso nella stagione più fredda dell'anno, credo sia molto comune incappare nel desiderio irrefrenabile di incamerare calorie per far fronte al brusco abbassamento delle temperature. Questa torta, pensata e realizzata a tempo di record stasera, prima di cena, l'ho definita mia. Non perché la divorerò in solitudine, ma per il semplice fatto che domani il calendario mi ricorderà per la ..........esima volta il giorno della mia nascita. Non che mi piaccia pubblicizzarlo, ma avevo promesso ai colleghi di portare qualcosina....niente di che, per questa occasione. Io non sono per i dolci ricchi e guarnitissimi, belli certo, ma non alla mia portata, sia in termini di capacità manuali che di gusto (nel senso stretto della parola...) personale. Io sono per i dolci semplici, quelli a base di frutta, o anche nudi e crudi, tanto per capirci, quelli da inzuppare e basta. Il massimo che mi concedo sono le gocce di cioccolato (moooolto raramente) o, più spesso, una golosa marmellata.....di cui sono molto ghiotta. Quindi, dato che vivo nella patria della mela Marlene (un po' di pubblicità non guasta mai....), perché non renderle degnamente omaggio? Poi con davvero pochi ingredienti, è possibile realizzare quanto, a mio parere, di più buono e delicato al tempo stesso, sia possibile sfornare. E in attesa della partenza per la Toscana (meno male che abbiamo rinunciato all'idea di New York.....), ecco la ricetta....



Ingredienti:

3 uova
100 grammi di farina 00
100 grammi di fecola di patate
120 grammi di zucchero a velo
100 grammi di burro
scorza grattugiata di un limone
una bustina di zucchero vanigliato
mezza bustina di lievito 
un cucchiaio di panna acida
4 mele (per me Jonathan) tagliate a fettine 
un pizzico di sale

Lavorate il burro e gli zuccheri con la frusta elettrica, fino a renderli morbidi e omogenei. Incorporate, uno alla volta, le uova. Aggiungete la scorza di limone, la panna acida e il sale. Setacciate farine e lievito e versateli all'impasto avendo cura di amalgamarli bene. Preriscaldate il forno a 180°. Unite le mele al composto ottenuto e versate il tutto in uno stampo per torte. Fate cuocere per 10 minuti a 180°, poi abbassate a 170° e proseguite per altri 35 minuti circa. Sfornate, fate raffreddare e decorate con zucchero a velo.



10 commenti:

  1. la torta di mele è un bel classico che piace a tutti, la tua versione mi sembra molto sofficiosa, me la annoto. un abbraccio e buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Stefania! Io ne vado matta e questa versione è molto, molto morbida!! Un bacio

      Elimina
  2. Buonissima, la torta di mele è sempre un must!!!E auguri, tanti, tanti!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissime! Un bacione!

      Elimina
  3. tantissimi auguri Giuli!!!
    ottima scelta! sia per il dolce che per la meta!
    la torta di mele è uno dei dolci più buoni e più amati da grandi e piccini e la Toscana è una terra ricca di splendori che amo tantissimo! buon viaggio!!!


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! In effetti la Toscana è splendida e ti prende il cuore....un po' come le torte di mele.....

      Elimina
  4. Ma tanti, tanti, tanti auguri!!! E questa torta di mele la trovo molto "coccolosa" e che scalda l'anima :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Laura! Hai proprio ragione: le mele sono veramente un toccasana....io le adoro! Un bacione

      Elimina
  5. Le torte di mele sono sempre buone!! Complimenti per il blog!!
    Buona serata,
    Barbara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e grazie per la tua visita! Un bacione

      Elimina